6 modi per riscaldare la tua casa in inverno

Radiatori termoelettrici

I radiatori termoelettrici sono uno dei modi più economici per riscaldare la tua casa in inverno.

Gli emettitori termoelettrici sono i radiatori a olio di una vita e sono il modo più semplice ed economico per riscaldare un stanza concreta di una casa, anche se non sono l’opzione migliore per riscaldare un’abitazione completa.

Questi sono radiatori indipendenti che possono cambiare posizione facilmente, dal momento che non sono ancorati a qualsiasi parete o bisogno di qualsiasi ausiliario add-on. Sono collegati solo all’elettricità e una resistenza elettrica all’interno riscalda un olio termico, che a sua volta è responsabile di generare il calore.

Se la casa non è molto fredda e hai solo bisogno di riscaldare alcune stanze in momenti specifici, sono una buona opzione. Ma se quello che stai cercando è mantenere una casa calda durante i mesi invernali, allora dovresti considerare altre opzioni.

Pompa di calore

Se hai un condizionatore d’aria, molto probabilmente ha un sistema di pompe di calore che emette sia aria fredda che aria caldo. Se vivi in una zona costiera o dove le temperature non sono troppo basse, potrebbe essere l’opzione migliore per riscaldare la tua casa in inverno.

Il il grande vantaggio di queste divisioni è che ti risparmi di dover acquistare un sistema per l’estate e un altro per l’inverno. Inoltre, la sua installazione è relativamente semplice e non richiede molto lavoro, soprattutto se la casa viene fornita con la pre-installazione già eseguita (quasi tutte le case di nuova costruzione lo hanno).

Un altro vantaggio di questi sistemi è che sono molto efficienti dal punto di vista energetico, soprattutto se hanno tecnologia inverter. D’altra parte, la sua manutenzione è molto semplice: è sufficiente mantenere puliti i filtri dell’aria, cosa che puoi fare da solo e che solo ci vorranno alcuni minuti.

Ma la pompa di calore ha anche alcuni inconvenienti. Il principale è che l’aria che genera è abbastanza secca e può diventare fastidiosa dopo un po ‘ di utilizzo, specialmente nelle persone con problemi respiratori.

Un altro problema è che non sono l’opzione migliore per riscaldare un’intera casa, a meno che l’installazione non sia stata eseguita da condotti e non con spaccature indipendenti.

Riscaldamento a gas

Il gas è l’opzione perfetta per riscaldare la tua casa in inverno nelle grandi città. Le caldaie a gas offrono un’ottima alternativa per riscaldare la tua casa in inverno. Questi usano il gas naturale come combustibile per riscaldare l’acqua, e questa acqua può essere utilizzata sia per riscaldare la casa che per cucinare o avere acqua calda per la doccia.

È uno dei sistemi più utilizzati nel nostro paese e più efficienti. Poiché il circuito dell’acqua passa attraverso l’intera casa, l’abitazione può essere riscaldata in modo omogeneo attraverso i radiatori, indipendentemente dall’ dimensioni o quanto è freddo il tempo. In effetti, è raccomandato per climi molto freddi, in quanto mantiene molto bene il calore.

Il grande svantaggio di questo sistema è che la fornitura di gas naturale è limitato alle grandi città, quindi se vivi in una zona rurale non sarai in grado di usarlo. Un altro problema minore è la sua manutenzione: la caldaia richiede controlli regolari da parte di tecnici professionisti.

Caldaia diesel

Come alternativa alla caldaia a gas, abbiamo quella diesel. In questo caso la materia prima è il gasolio, che si accumula nella caldaia e viene utilizzato per riscaldare l’acqua, che a sua volta passa attraverso i condotti installato in tutta la casa e radiatori riscaldati.

Sono molto comuni nelle zone rurali dove il gas della città non arriva e anche in superfici industriali o come caldaie centrali in grandi comunità di proprietari. Tuttavia, il suo utilizzo sta diminuendo a causa dei rischi derivanti dal fatto che il gasolio è altamente infiammabile e, quindi, pericoloso, oltre che costoso.

Sebbene sia un sistema ad alte prestazioni e con costi di installazione e manutenzione inferiori rispetto al gas, l’ideale è optare per alternative di città più pulite e sostenibili.

Radiatori elettrici

I radiatori elettrici sono una delle opzioni più semplici per riscaldare la tua casa in inverno, anche se anche il più costoso. L’unica attrezzatura necessaria sono i radiatori elettrici stessi, che sono completamente indipendenti e possono essere installati ovunque della casa, purché ci sia un outlet nelle vicinanze.

In questo caso non c’è bisogno di caldaie perché non è necessario accumulare alcun tipo di combustibile o gas. Pertanto, è anche un sistema più sicuro perché non vi è alcuna possibilità di perdite. Inoltre, la manutenzione dei radiatori è minima.

Il problema con questo sistema è il costo dell’energia. Riscaldare una casa con l’elettricità da sola è costoso o molto costoso, quindi devi essere pronto a sopportare una bolletta elettrica esorbitante nel mesi molto freddi.

Stufe a biomassa

Una stufa a biomassa è il modo più ecologico per riscaldare la tua casa in inverno.
Questo tipo di stufe ha guadagnato popolarità nel negli ultimi anni. I più comuni sono legno e pellet. Entrambi hanno lo stesso vantaggio: utilizzano la biomassa per generare energia, un combustibile rinnovabile che proviene da rifiuti biologici e organici. Pertanto, sono molto più ecologici delle alternative che richiedono combustibili fossili come il gas o il diesel.

Al contrario, queste stufe richiedono una manutenzione quasi settimanale per evitare che la cenere generata ostruisca i condotti. Un altro problema è che l’installazione non è semplice e potrebbe essere necessario fare un po ‘ di lavoro per posizionare l’uscita del fumo (camino o scatola di fumo). Inoltre, il prezzo della stufa (o della caldaia se si preferisce distribuire il calore in tutta la casa), è superiore a quello di altre opzioni.

Intendiamoci, se la tua casa non è troppo grande o se ne hai bisogno solo per alcune aree, è l’alternativa più ecologica di tutte per riscaldare la tua casa in inverno.

Se hai bisogno di un piccolo aiuto in più, a Vivus possiamo offrirti un prestito veloce fino a 1.000 euro (300 se è la prima volta che ti richiesta) per essere in grado di far fronte a qualsiasi evento imprevisto che possa sorgere. È molto semplice e ti richiederà solo dieci minuti. Non c’è quasi nessun lavoro di ufficio!