Lingua dei segni: perché impararla?

I bambini iniziano a comunicare presto. O almeno, ovviamente, ci provano. La loro comprensione del linguaggio e le capacità motorie si sviluppano più velocemente della parola. L’apprendimento dei più piccoli inizia con l’imitazione, quindi l’apprendimento della lingua dei segni è più naturale. Molti genitori potrebbero pensare che questo tipo di comunicazione interferisca con lo sviluppo naturale del linguaggio parlato, ma lo integra solo, in modo che il processo di comunicazione sia più chiaro.

Si dice che se i sordi fossero riuniti in un unico posto, diventerebbero la quarta nazione più grande del mondo! Secondo il CENSIS, solo in Italia le persone che hanno problemi uditivi sono circa 7 milioni (ossia il 12% della popolazione). Perciò non sono una minoranza, ma una popolazione che merita di essere compresa da tutti. Forse per questo non è folle affermare che se tutti conoscessimo la lingua dei segni, faremmo della Terra un pianeta più inclusivo in termini di comunicazione, servizi ed educazione.

Insegnare, conoscersi e capirsi fluentemente nella lingua dei segni è essenziale per l’inclusione, perché senza di essa le persone con disabilità uditive perdono l’accesso alle informazioni e l’interazione quotidiana con amici o persone care. Ma la conoscenza di questo è limitata e le barriere sono molto alte per coloro che solo andare dal dottore è un percorso a ostacoli. Per fortuna ci sono molte iniziative per garantire l’inclusione: programmi di formazione per dipendenti pubblici e insegnanti, corsi gratuiti per i giovani, persino applicazioni mobili per esercitarsi individualmente.

 

I misteri di Kennedy nel miglior sito italiano

i misteri di kennedy

John Fitzgerald Kennedy, meglio conosciuto come J.F. Kennedy o JFK, è stato il 35° Presidente degli Stati Uniti d’America, eletto nel 1960 e assassinato nel 1963 a Dallas, in Texas….

Ristorante tipico Abruzzese

abruzzo

Articolo preso da nicolasalvatore.com (vedi fondo pagina) Quante volte avete sentito dire questa frase? Sembra essere la solita frase di circostanza, ma vi garantisco che è possibile in ogni regione…