Perché il caffè colombiano è così famoso?

Nonostante il cespuglio di caffè provenga dall’Africa, quando si parla di caffè si pensa automaticamente alla Colombia. Se l’origine non è responsabile di questa fama, potremmo pensare che l’associazione che la nostra mente fa tra il caffè e la Colombia sia dovuta al fatto che è il più grande produttore al mondo , ma la verità è che questo titolo è detenuto dal Brasile. Allora perché la Colombia è il produttore di caffè più famoso al mondo?

Un po’ di storia

Mentre gli arabi consumavano caffè fin dal XV secolo, il suo arrivo in Europa fu ritardato fino al XVII secolo e il prodotto attraversò l’Atlantico solo nel 1689. L’introduzione della pianta in Colombia fu ritardata alla fine del XVIII secolo , quindi non era nemmeno un paese pioniere in questo senso.

Il consolidamento della Colombia come paese esportatore avvenne nella seconda metà del XIX secolo, sostenuto dall’espansione economica della rivoluzione industriale e dall’aumento della domanda da parte di paesi come gli Stati Uniti.

Durante il XX secolo, il caffè è stato il prodotto principale all’interno delle attività commerciali colombiane. Negli anni ’20 questo paese si consolidò come primo esportatore di caffè della varietà Arabica , ma il Brasile continuò e continua ad essere il primo produttore mondiale.

Qualità: la chiave del tuo successo?

Potremmo allora pensare che la fama del caffè colombiano sia motivata dalla sua qualità. La verità è che il caffè di origine colombiana è molto apprezzato nel resto del mondo. Ha 4 denominazioni nazionali di origine (Cauca, Santander, Huila e Antioquia) e dal 2005 anche con una denominazione di origine concessa dall’Unione Europea.

Cosa lo distingue dagli altri caffè?

La varietà: coltivano solo caffè Arabica, il più apprezzato per gusto e aroma.

Condizioni geografiche: il clima tropicale e le alte montagne sono ideali per la coltivazione del caffè.

I processi: mentre il Brasile è impegnato nella raccolta automatizzata, in Colombia predomina la raccolta manuale, che migliora la qualità del raccolto.

Juan Valdez, l’ambasciatore del caffè colombiano

La National Federation of Coffee Growers è un’organizzazione che rappresenta i produttori di caffè, a livello nazionale e internazionale, dal 1927, ed è in gran parte responsabile del successo del caffè colombiano in tutto il mondo.

Nel 1959 ebbero la grande idea di creare un personaggio che rappresentasse gli oltre 500.000 coltivatori di caffè colombiani e simboleggiasse la loro tenacia e filosofia di lavoro: Juan Valdez. La persona incaricata di disegnare questo personaggio è stata l’agenzia pubblicitaria Doyle Dane Bernbach, che è riuscita a far diventare Valdez un simbolo della Colombia per il resto del mondo.

Il marchio Juan Valdez è una pietra miliare pubblicitaria riconosciuta in tutto il mondo. Il coltivatore di caffè accompagnato dal suo mulo Conchita fa parte del logo che rappresenta il caffè colombiano al 100%.

La fama del personaggio lo ha portato a partecipare a numerosi programmi televisivi, film e serie. La sua prima apparizione audiovisiva risale al 1983 e da allora 3 diverse persone hanno incarnato la figura del produttore di caffè (tutte con ampia esperienza in materia).

Senza dubbio, se il caffè colombiano non fosse di ottima qualità, non avrebbe raggiunto il successo e la fama che lo caratterizzano. In ogni caso, bisogna riconoscere che Juan Valdez è in gran parte responsabile del suo riconoscimento mondiale.

 

Attrezzature e utensili da cucina essenziali

attrezzature e utensili da cucina essenziali

Quando hai gli strumenti giusti, cucinare a casa diventa facile. Rifornisci la tua cucina con i seguenti strumenti e sarai pronto per cucinare il tuo prossimo pasto a casa. Pentole e…