Quale lampadario scegliere?

Ampiamente vituperato durante il regno del minimalismo , i lampadari sono oggi frequentemente utilizzati nella decorazione di tutti i tipi di ambienti.

Ed è che grazie all’attuale fusione di stili , che mescola un pezzo etnico con uno ultra contemporaneo, un legno invecchiato con un pavimento in microcemento  o un tavolo rustico con alcune sedie in metacrilato , la verità è che questo tipo di lampade ha reso furore sui tetti di ogni genere di case.

Anche se, come tutta la moda che ritorna, non lo fa mai come prima ed è per questo che oggi non si indossano più quegli ambienti ultraclassici stile palazzo dove queste lampade trovavano il loro habitat naturale. Oggi i lampadari vengono reinterpretati in uno stile più moderno oppure vengono utilizzate le stesse lampade classiche di allora ma in ambienti contemporanei  o   classici rinnovati , come mostriamo in questo post.

I lampadari classici di solito hanno diverse braccia o “tentacoli”, che imitano le gambe di un ragno capovolto. La maggior parte incorpora strass in misura maggiore o minore e di solito si trovano in nero o trasparente (i colori vivaci sono usati per le versioni più moderne). Inoltre, sono disponibili opzioni con paralumi che filtrano la luce o senza, e con lampadari a vista o con lampadine nascoste nella zona interna.

In ogni caso, questa tipologia di lampadari classici dona un certo portamento all’ambiente in cui vengono collocati. Ecco perché sono ampiamente utilizzati negli interni moderni, contemporanei e persino minimalisti, in quanto forniscono quel tocco distinto che dà tutto ciò che è antico.

Come ogni lampada a sospensione , la sua collocazione naturale è sul tavolo da pranzo , dove tendono a brillare più che altrove, ma quando sono grandi o allungate tornano utili anche per arredare salotti o zone living in ambienti con soffitti molto alti , che siano loft o pavimenti più classici. Come opzioni più originali, i lampadari classici sono particolarmente curiosi decorando un corridoio o decorando i bagni (soprattutto sopra le vasche da bagno free-standing ), anche se sono molto utilizzati anche nelle camere da letto (sopra il letto o sui comodini) e in cucina..

Sono invece meno adatte in appartamenti piccoli o con soffitti bassi, dato che queste lampade sono pensate per mettersi in mostra, e in spazi ristretti si “mangiano” l’interno, quindi se questo è il vostro caso e vi piacciono i lampadari, dovreste optare per un piccolo stile rinnovato.

Insomma, per gli amanti del classico, della fusione decorativa o del recupero di elementi del passato, vi mostriamo alcune immagini di interni decorati con lampadari classici per la vostra ispirazione.