Stare bene con sè stessi. Come?

La stragrande maggioranza dei clienti che visita uno psicologo lo fa perché si sente male. Ecco perché è logico che si preoccupino di poter imparare a sentirsi bene ogni giorno.

E la verità è che sì, puoi, ma devi sapere come. Perché stare male, come tante altre cose nella vita, è un’abitudine, un’abitudine che abbiamo imparato e praticato senza rendercene conto.

La capacità di imparare a stare bene è una realtà

Può essere dovuto a qualcosa che abbiamo imparato nella nostra infanzia e adolescenza, nel nostro ambiente familiare. Può anche essere dovuto a qualche tipo di evento, come la perdita di una persona cara, un incidente o una malattia. E può anche essere dovuto a un passato particolarmente duro o crudele, qualcosa che abbiamo dovuto vivere e che è difficile lasciarci alle spalle. Di solito è qualcosa che sembra essere con noi per tutta la vita .

A volte può essere dovuto a carenze affettive. O alla mancanza di quelle capacità che sono necessarie per relazionarsi con gli altri e con noi stessi. E spesso, è semplicemente perché non ci conosciamo e viviamo recitando un ruolo che ci fa sentire vuoti .

Fortunatamente, nel corso degli anni impari che le persone sono molto più forti di quanto pensino di solito, e che quando si impegnano e imparano a farlo, sono in grado di superare ostacoli che sembravano insormontabili.

La chiave è la resilienza

Ci sono persone che hanno superato infanzie terribili, eventi traumatici, esperienze dolorose, perdite enormi e dolori emotivi di dimensioni difficili da comprendere.

E la prima domanda che fanno all’inizio è se riusciranno mai a sentirsi bene. Certo che si! Ma parliamone con attenzione. Se ciò che si cerca è avere una felicità continua in cui la persona sia radiosa e si goda ogni ora del giorno, è importante sapere che questo non esiste. Non è facile far vedere alle persone che la felicità continua non è uno stato naturale , soprattutto perché ognuno capisce cos’è la felicità a modo suo.

Cosa fare?

Chi lo vuole davvero può imparare a stare bene la maggior parte del tempo, con un senso di benessere, di conforto, di sentirsi a proprio agio nella propria pelle.

Ma per arrivare a questo ci vuole tempo, perché non è vero o salutare cercare di cambiare in pochissimo tempo un’abitudine che ci trasciniamo da quasi tutta la vita .

Devi anche imparare a cambiare le reazioni di tensione, rabbia o tristezza che per vari motivi di solito abbiamo automaticamente.

Ecco perché è necessario un rapporto di fiducia con lo psicologo: perché fa paura lasciare andare ciò che si conosce, per quanto brutto possa essere .

Ed è molto curioso rendersi conto che quando alcune cose vengono rilasciate, le sensazioni interiori cominciano a cambiare. E come le emozioni negative alle quali sembravamo condannati per tutta la vita iniziano a trasformarsi, a poco a poco, a una velocità che ci permette di assimilare i cambiamenti. Anche se suona strano, molte persone hanno bisogno di tempo per adattarsi alle nuove emozioni piacevoli , a cui non erano abituate. Anche se suona strano, molte persone non sanno cosa significhi vivere in modo rilassato, con gioia ed entusiasmo.

Queste nuove emozioni sono precisamente la nuova abitudine che verrà impiantata. Ed è qui che il terapeuta fornirà tutte le risorse e le tecniche necessarie affinché questo benessere diventi una parte naturale della tua vita.

La cosa buona è che se il processo è fatto bene, nel modo giusto, il cambiamento è graduale e può diventare molto piacevole, come se fosse un’avventura in cui pian piano si scoprono nuovi tesori.

È molto comune vedere che le persone che hanno avuto un brutto momento e hanno iniziato a fare questo cambiamento; stanno diventando persone molto sagge davanti ai nostri occhi, perché la sofferenza, quando viene compresa, assimilata e superata, diventa un’ottima maestra di vita .

E infine, la persona che ha effettuato il cambiamento emotivo verrà a possedere una serie di tecniche e risorse che le serviranno per tutta la vita, perché il processo di miglioramento continua per sempre, poiché alla fine è la persona stessa che diventa artefice del suo Propria vita.

Ma la cosa migliore è che la maggior parte delle persone che hanno conquistato il proprio benessere di solito dicono che ora hanno una capacità molto maggiore di godersi la vita rispetto alla maggior parte delle persone, perché sanno già cosa vuol dire vivere al buio. E sappiamo tutti che le cose che apprezzi e apprezzi di più sono quelle che ottieni per te stesso.

La verità è che questi sono processi di crescita profondamente umani, belli e puri. Perché non c’è niente di meglio che vedere come le persone migliorano la propria vita e si sentono meglio ogni volta.